domenica 23 dicembre 2012

Sul comodino #12

Prima del "comodino natalizio" (che si sta già riempiendo, ma ho deciso di scrivere poi un post solo quando sarà del tutto completo), devo raccontarvi degli arrivi delle ultime settimane. Alcuni sono acquistati, altri prestati, altri regalati...

Eccoli qui:

ATTI INNAURALI, PRATICHE INNOMINABILI - Donald Barthelme: abbiamo un racconto tratto da questa raccolta durante il workshop di editing della minimumfax e ne sono rimasta affascinata. Non conoscevo questo autore e credo sia venuto il momento di colmare questa lacuna.

RAGIONEVOLI DUBBI- Gianrico Carofiglio: ah, il mio adorato Carofiglio! Credo siano rimasti pochi i libri di questo autore che non ho letto... e questo è ovviamente uno di quelli. L'ho trovato in un mercatino a Chiavari, a 5 euro in condizioni perfette, e ho deciso di prenderlo, nonostante la mia diffidenza verso i libri usati.

BIANCA COME IL LATTE ROSSA COME IL SANGUE - Alessandro D'Avenia: questo libro mi è stato prestato da una mia amica, sebbene sappia che non ho ancora deciso se voglio leggerlo o meno. E' un po' come "Acciaio" della Avallone, o "La solitudine dei numeri primi" di Paolo Giordano, ovvero quei libri di cui tutti hanno parlato per un periodo e di cui si trovano tanti, tantissimi pareri contrastanti. A differenza degli altri due che ho citato, di questo la trama non mi ispira molto... ma nel caso mi venisse voglia di leggerlo, almeno ce l'ho già pronto.

I BORGIA - Tom Fontana: ok, ci tengo a precisare che questo libro non lo avrei mai comprato di mio. Non perché non mi interessi la storia, ma perché è scritto dallo sceneggiatore della serie TV, DOPO che è andata in onda. Sì, insomma, un prodotto commerciale per sfruttare il successo. E infatti mi è stato regalato, dalla casa editrice Sperling & Kupfer, dopo aver partecipato a un concorso fotografico il cui tema era "Lo spirito del Natale" (con la foto che vedete qui sotto).
E si sa, a caval donato non si guarda in bocca... 


Bene, questo è tutto! E come vi accennavo già, il prossimo comodino sarà interamente natalizio! (Vedeste cosa mi è già arrivato *____*)

Ne approfitto per iniziare ad augurarvi un Felice Natale pieno di libri!

6 commenti:

  1. "Bianca come il latte" e "Ragionevoli dubbi" sono assolutamente favolosi :)

    Buon Natale anche a te

    RispondiElimina
  2. Leggi D'Avenia, non te ne pentirai. :)

    RispondiElimina
  3. Tiziana♥ (perchedirvelo)23 dicembre 2012 15:37

    Ho preso in biblioteca "Assassinio in libreria", della marcos y marcos 8ora mi sfugge l'autore, scusa) in cui Carofiglio è uno dei protagonisti.
    Insieme a Camilleri, Faletti, Lucarelli...
    Come vedi, per quanto riguarda il papà di Guerrieri ho superato :P

    RispondiElimina
  4. Io ho letto sia quello di Carofiglio(è il primissimo dei suoi che ho letto!) che quello di D'avenia, se ti piace poi ti consiglio anche il secondo che ha scritto che si intitola "Cose che nessuno sa"!Auguri!

    RispondiElimina
  5. "RAgionevoli dubbi" è stupendo.
    "Bianca come il latte..." è carino, una storia adolescenziale.

    RispondiElimina