giovedì 21 marzo 2013

Premio Liebster Award

Innanzitutto, buongiorno a tutti!

Oggi è finalmente primavera! Non solo per la data (anche perché mi hanno detto che in realtà l'equinozio è stato ieri) ma soprattutto per il clima: c'è il sole, c'è un'arietta piacevole e ci sono i fiorellini nei prati! Non so a voi, ma io non sono una grande patita dell'inverno: non amo molto il freddo e i vestiti pesanti e il non poter stare fuori quanto mi pare. Quindi ogni anno l'arrivo della stagione calda mi riempie di gioia.
Una gioia talmente tanto grande che ho persino deciso di seguire tutte le regole di un premio che ho ricevuto (solitamente ringrazio, ma glisso sulle domande per via della pigrizia) e girarlo poi ad altri blog che sperano siano stati contagiati dal mio stesso spirito primaverile e non mi maledicano.

Credo di aver già ricevuto in passato questo premio, ma da blogger diversi e quindi con domande diverse. E quindi, rifacciamo!

Il premio è il LIEBSTER AWARD e le regole sono le seguenti:

  • chi riceve il premio deve "ringraziare" chi gliel'ha assegnato citandolo nel post;
  • rispondere alle undici domande poste dal blog che ti ha premiato;
  • scrivere undici cose su di te;
  • premiare undici blog che hanno meno di 200 follower;
  • formulare altre undici domande, a cui le altre blogger dovranno rispondere;
  • informare i blog del premio;

Innanzitutto quindi, ringrazio Silvia di Dissertazioni Libresche Semiserie e Athenae Noctua per avermelo assegnato. Sono due blog che ho scoperto da poco ma che sto seguendo molto volentieri.

E ora proseguiamo con la risposta alle domande. Iniziamo con quelle di Silvia:

Quando hai letto l'ultimo libro per "bambini"?
Uhm... non me lo ricordo. Mi sembra l'anno scorso, o due anni fa, quando ho letto "C'era una volta il barone Lamberto" di Gianni Rodari.
Vai in biblioteca?
A volte sì, anche se non spessissimo. Però quando vado, esco sempre con cinque o sei libri.
Il tuo angolo di lettura preferito?
Credo il mio letto. O la spiaggia, d'estate.
Come scegli quale sarà il prossimo libro da leggere?
A pelle, a sensazione... e se apro il libro sbagliato per quel momento me ne accorgo dopo mezza pagina.
Hai mai letto Topolino da bambino/a?
Certo! Per qualche anno sono stata abbonata
Oltre a leggere e lavorare/studiare come passi il tempo?
Esco con il mio ragazzo o con le amiche, cucino, vado al cinema....
Quanto impieghi mediamente per scrivere un post?
Dipende... le recensioni le scrivo di "pancia" di solito. E quindi non ci metto mai più di un quarto d'ora (e non rileggo mai.) Per gli altri dipende dall'argomento e dall'ispirazione.
Che scuola hai fatto alle superiori?
Liceo scientifico
L'ultimo film che hai visto?
Il Grande e Potente Oz... non mi ha fatto impazzire.
Hai un sogno da realizzare o che hai realizzato?
Ne ho mille di sogni da realizzare. Quello che vorrei di più in assoluto è aprire una libreria tutta mia.
Cosa farai stasera?
Non ne ho la più pallida idea!

E continuiamo con quelle di Athenae Noctua:

Qual è il tuo interesse principale?
Credo leggere e l'editoria in generale.
Qual è il libro cui sei più legato?
"Cent'anni di solitudine" di Márquez
C’è un’opera d’arte che esercita su di te un particolare fascino? Se sì, quale e perché?
A pelle direi Guernica di Picasso. Quando finalmente, due anni fa, sono riuscita ad andare a Madrid a vederla, il mio ragazzo ha detto che ha temuto svenissi lì davanti. Non saprei spiegare bene perché comunque. (E poi ho avuto un attimo di smarrimento anche di fronte a "La scuola di Atene" di Raffaello... e ancora non ho visto dal vivo un Van Gogh!)
Da cosa è nata l’idea di aprire un tuo blog?
Fin da piccola ho sempre tenuto diari in cui raccontavo le "avventure" quotidiane e a cui affidavo i miei pensieri. Poi c'è stato il passaggio da carta a blog (sulla vecchia piattaforma di msn, che ora non esiste più): lì parlavo al mondo dei fatti miei e, ogni tanto, ci infilavo in mezzo qualche commento sui libri che leggevo. A un certo punto, non so bene come, le recensioni hanno preso il sopravvento e ho pensato si meritassero un blog tutto loro. Anche perché secondo me, i libri e le emozioni che questi lasciano sono in grado di dire molto di una persona e sotto sotto si tratta sempre di un blog personale.
Se avessi la possibilità di cambiare il finale di un libro o di un film, quale sarebbe? Non è necessario spiegare come lo si cambierebbe.
Uhm, no, non credo che lo farei. Non mi permetterei mai di modificare l'opera di qualcun altro, nemmeno se il finale non mi piace.
Cosa cerchi in un blog e cosa assolutamente non ti piace?
Cerco passione, post curati e intelligenti, in cui non ci si faccia problemi a esprimere il proprio punto di vista. Più un blog è soggettivo, più mi piace, anche se magari non condivido pienamente il pensiero che viene espresso.
Non mi piacciono assolutamente i comunicati stampa delle case editrici per la segnalazione dei libri, né il ritrovarmi mille recensioni di uno stesso libro su più blog nella stessa settimana. E poi non mi fanno impazzire i giveaway.
Quale canzone ascolteresti all’infinito?
A ogni periodo corrisponde una canzone in loop, e non si tratta necessariamente di canzoni appena uscite. Non ce n'è una che ascolto sempre.
Se decidessi di lasciare l’Italia, quale altro Paese farebbe al caso tuo? Perché?
Andrei in Spagna, anche se ora come ora la situazione forse è anche peggiore di qui. Ma la amo troppo: amo la sua cultura, la sua gente, la sua parlata... e il suo cibo!
C’è un personaggio (del presente o del passato) che suscita in modo particolare la tua ammirazione?
Ce ne sono tanti, tantissimi... per cui così su due piedi non riesco a fare un nome solo. Poeti, scrittori, pittori, scienziati... 
C’è una massima o un pensiero che ti rappresenta o cui sei particolarmente legato?
"Mai sottovalutare il potere dei libri" di Paul Auster
Quale luogo, opera o città secondo il tuo parere rappresenta al meglio l’Italia?
Roma, indubbiamente. Lì c'è un segno di tutta la nostra storia, da quella più antica a quella più attuale. 

Ok, con le domande siamo a posto. E ora, 11 cose su di me:
  1. Odio le melanzane e le zucchine.
  2. Ho ancora tutti i peluche di quando ero piccola.
  3. Non rispondo alle chiamate sul cellulare di numeri che non conosco.
  4. Sono un po' tirchia (non tantissimo eh, solo un pochino...)
  5. Adoro il mare, anche d'inverno
  6. Sono una persona solitamente pacata e tranquilla, ma se qualcuno mi fa arrabbiare cambio drasticamente
  7. Sono stonata, stonatissima... ma canto comunque a squarciagola in auto
  8. Ragiono spesso ad alta voce
  9. Dal vivo sono di una timidezza estrema, non mi sento mai adeguata o all'altezza e ho paura che le persone di fronte a me non capiscano il mio modo di essere
  10. Ho una passione adolescenziale per il colore viola
  11. Alterno spesso giorni di ottimismo ingiustificabile con giorno di pessimismo sull'orlo del suicidio.
I blog che premio sono i seguenti (non seguo né la regola degli 11 né la regola dei follower):


... e basta, perché non ho tempo di pensarne 11. Comunque in linea di massima tutti i blog presenti nel mio blog roll si meritano questo premio (altrimenti non li seguirei, no?)

Ed ecco le 11 domande:
  1. Qual è il libro più brutto che hai letto?
  2. C'è un autore per cui nutri una qualche antipatia, magari anche ingiustificata?
  3. Leggi poesie?
  4. Hai mai incontrato qualche scrittore dal vivo?
  5. Che rapporto hai con i libri che eri obbligato a leggere per la scuola?
  6. Perché tieni un blog?
  7. E-reader sì, e-reader no?
  8. Puoi far risalire a qualcuno la tua passione per la lettura?
  9. Leggi libri in lingua originale?
  10. Hai mai pensato di scrivere un libro?
  11. Credi nell'amore a prima vista?
Bene, ho finito!

12 commenti:

  1. Risposte
    1. Sì... ci metto un po' ad aprirmi con le persone. Soprattutto con quelle appena conosciute. Ho scatta qualche meccanismo per cui mi trovo subito a mio agio oppure mi chiudo a riccio

      Elimina
  2. Oh ma che meraviglia :) grazie davvero ...

    Più tardi torno a leggerti ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma figurati! :) Io adoro il tuo blog!

      Elimina
  3. Siamo piuttosto simili, sai? Condivido soprattutto i punti 9 e 11.

    E anche io ho ancora tutti i miei peluches :)

    RispondiElimina
  4. Ti ringrazio! Non me l'aspettavo proprio. Ho iniziato a leggere il tuo blog solo da pochi giorni ma credo che diventerò una sua assidua frequentatrice. Ho risposto solo ad alcune delle tue domande fondendole con quelle fattemi da altri blogger. Le trovi sul mio blog. A presto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dimenticavo... Abbiamo qualcosa in comune: entrambi i nostri blog hanno un nome che si ispira a Calvino. Curioso, no?

      Elimina
    2. Io ti avevo scoperto un po' di tempo fa, non so nemmeno più quando e dove, e da allora ti seguo assiduamente :)

      Per il nome... a me è venuto quasi spontaneo affidarmi a Calvino

      Elimina
  5. Avevo già letto le risposte e le curiosità il giorno in cui hai pubblicato il post ma, anche se l'hai già fatto, ti ho assegnato lo stesso il premio. Anch'io più volte quando girano questi giochini mi limito a ringraziare per pigrizia, questa volta però mi sono messa e ho risposto per bene! Ci ho messo un paio di settimane, però almeno l'ho fatto (e intanto l'hai fatto anche tu!) XD
    http://appoggiatosulcomodino.blogspot.it/2013/03/liebster-blog-award.html

    RispondiElimina
  6. Grazie di cuore!!!! Ed ecco le mie risposte http://librisucculenti.blogspot.it/2013/03/liebster-award.html

    RispondiElimina