mercoledì 19 marzo 2014

Due titoli, un solo libro: ma perché?#72

Dato che più volte ultimamente mi è stato chiesto come mai io non faccia confronti al contrario, ovvero io non prenda un libro italiano e veda come è stato tradotto all'estero, ho deciso per questa puntata di seguire un suggerimento arrivato nei commenti la settimana scorsa. Anche perché si tratta di un cambiamento curioso e significativo, che merita un post.

Il libro in questione è stata per me una rivelazione dell'anno passato, un romanzo che ho amato moltissimo e che ancora adesso consiglio ogni volta che qualcuno mi domanda un suggerimento per una lettura piacevole e divertente. Sto parlando del romanzo di Luca Bianchini, edito dalla casa editrice Mondadori, IO CHE AMO SOLO TE



Il libro prende ovviamente il suo titolo dall'omonima canzone incisa da Sergio Endrigo nel 1962, e racconta la storia di un matrimonio pugliese.

Il romanzo ha avuto qui in Italia un successo strepitoso e stanno arrivando le prime traduzioni straniere. Tra queste c'è quella tedesca,  che uscirà a luglio 2014. Probabilmente il titolo che si trova online è ancora quello provvisorio (di mesi per cambiarlo ce ne sono ancora), ma vale comunque la pena analizzarlo. Anche perché è parecchio evidente, anche per chi il tedesco non lo conosce. Il romanzo di Bianchini uscirà infatti nelle librerie tedesche con il titolo HEIRATEN AUF ITALIENISCH


Letteralmente si traduce con "Sposarsi all'italiana". Si perde quindi il riferimento alla canzone di Sergio Endrigo, ma si tratta tutto sommato di una scelta abbastanza comprensibile, visto che è un riferimento culturale che ha il suo senso solo nel nostro paese (anche se a questo punto sarei curiosa di sapere come hanno risolto il "problema" all'interno della narrazione). 
Approvo un po' meno invece la copertina, perché trovo l'immagine della vespa l'ennesimo esempio della stereotipizzazione degli italiani e dell'Italia all'estero (ok, già dovremmo ringraziare che non ci sono pizze, spaghetti o mandolini... però, che cavolo!). Anche perché si sarebbe potuto tranquillamente mantenere il peperoncino italiano. Vabbè...

Che ve ne pare?

9 commenti:

  1. Io credo che comunque anche il titolo avrebbero potuto mantenerlo, canzone o no è tristissima la banalizzazione "sposarsi all'italiana", mi fa veramente inorridire!!
    E poi concordo sulla questione peperoncino, italianissimo e molto più elegante.
    Comunque su amazon è in prenotazione quindi non so se cambieranno il titolo...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, "sposarsi all'italiana" è terrificante, concordo!

      Elimina
  2. Ha un suono molto dolce il titolo tedesco. HEIRATEN AUF ITALIENISCH.
    Pare un insulto. <3
    ahahahahha

    RispondiElimina
  3. Unglaublich!
    XD

    Milly

    RispondiElimina
  4. Non riesco a commentare il titolo, sono troppo basita dalla copertina.
    Adesso il prossimo libro tedesco tradotto in italiano si merita almeno un wurstel in copertina ù_ù

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sto ridendo come un'idiota da mezz'ora XD

      Elimina